Torneo di Pallamano – Città di Torri

Vedi la storia figurataScarica il powerpointScarica in formato pdf

28° Torneo Citta di Torri – 26-27 maggio 2018

US Torri 28 torneo

Le radici del Torneo
L’Unione Sportiva Torri, nata nel 1980 per iniziativa di un gruppo di Dirigenti ed Atleti che praticavano il gioco della pallamano fin dal 1977, è una società che ha sempre guardato con particolare interesse all’attività giovanile e, nel tempo, ha organizzato numerose manifestazione di carattere promozionale, tra le quali l’annuale Torneo di Pallamano “Green Sport” e varie “Feste Provinciali e Regionali di Pallamano”.
L’idea di istituire il Torneo “Città di Torri” nacque verso la fine di maggio del 1990, nell’ambito dei festeggiamenti per il decennale dalla fondazione dell’Unione Sportiva Torri, protrattasi per quasi un mese.
Il Consiglio Direttivo dell’epoca, riunitosi per fare il consuntivo della festa appena conclusa e costatato che la Società sarebbe stata in grado di sostenere l’organizzazione di un Torneo di Pallamano di grande respiro, in grado di competere  con altre manifestazioni del genere all’epoca esistenti sul territorio nazionale, decise di proseguire anche per il futuro con una manifestazione che potesse trovare seguito nel tempo, per permettere ai giovani, amanti della pallamano, di vivere forti momenti di aggregazione.

Nacque così il “Torneo di Pallamano Giovanile CITTA’ di TORRI”


Il 1° Torneo “Citta’ di Torri”
La prima edizione si svolse in due giornate (il 17 e il 24 maggio 1991): la prima giornata fu riservata alla categoria “Cadetti” e “Ragazzi”, mentre la seconda alla categoria “Allievi”.
Parteciparono alle gare 12 squadre per la categoria Ragazzi e Cadetti, 22 per la categoria allievi provenienti per la maggior parte dal Veneto e dalle Regioni limitrofe.
I campi di gara erano dislocati presso il Palasport “Ceroni” e presso la piattaforma parrocchiale, dietro alla Chiesa di Torri di Quartesolo.
La struttura organizzativa dell’epoca era sostanzialmente simile a quella attuale. A gestirla c’era infatti un Comitato Organizzatore, che presiedeva alle operazioni di segreteria, alla gestione dei campi di gara, ai rapporti con le Pubbliche Amministrazioni, con la Stampa, ecc., e che poi si è via via aggiornato nelle proprie attività ed iniziative, adeguandosi alle esigenze dei tempi.
A quell’epoca i mezzi di comunicazione erano scarsi, non si disponeva di cellulari, né di computers o di collegamenti internet, e la Società non era ancora in grado di sopportare i costi per l’istallazione di una linea telefonica: fu quindi allestito un servizio per la trasmissione dei risultati dai vari campi di gara alla segreteria generale, gestito dal Gruppo C. B. di Torri di Quartesolo.

Facebook

Twitter

YouTube